lunedì 15 febbraio 2021

Un po' di Relax!

 


Da un po' di tempo ci siamo tutti presi un po' di relax forzato ed è per questo che cominciano a scarseggiare aggiornamenti frequenti. Tuttavia, nonostante le avversità e la distanza non abbiamo mai smesso di lavorare in studio e il nostro repertorio è in continua espansione e registrazione, anche perché, diciamoci la verità, per noi Rifflessi il vero relax è quando possiamo suonare e dedicarci alla musica.

È con in mente una domenica d'estate dunque che vi proponiamo questi quattro pezzi tutti italiani, alcuni pigri, altri un po' di meno. Visto l'argomento non potevamo aprire il nostro dodicesimo EP se non con "Relax", il mitico jingle Fernet Branca registrato dall'ineffabile gruppo Vip200. Per rimanere fedeli allo spirito ci siamo affidati ai suoni dell'organo elettrico che ogni tanto fa capolino nelle nostre registrazioni.


Molto probabilmente il relax accompagnato da un amaro può indurci un meritato sonno, popolato da castelli e pappagalli e, chissà, magari anche numeri fortunati. È questo il tema della canzone in chiusura del primo lato, cantata dal nostro fido Andrea.

Che Andrea sia stato un acquisto fortunato per la squadra dei Rifflessi è testimoniato anche dal fatto che mentre di solito lo sentiamo suonare (bene) la sua chitarra, nel pezzo di apertura del lato B lo troviamo intento ad accompagnare una sicilianissima (per quanto possibile al nostro Stefano) e saltellante "Donna Riccia" niente meno che al mandolino, strumento che, per quanto acuto e squillante, porta con sè atmosfere di caldo, vacanze e quindi, ancora una volta, relax.

Alcol, pappagalli e mandolini ci hanno (per fortuna) fatto abbandonare la realtà al punto tale che ormai neanche più le parole hanno un senso: la conclusione del nostro EP è dunque affidata ad un pezzo che testo non ha, e a pensarci bene neanche una melodia o, ancor meno, un senso.

Ma che cos'è il vero relax se non smettere almeno per un attimo di chiedersi che senso abbia tutto?